SVaNa è una casa di registrazione. I nostri dischi sono il modo che abbiamo per far conoscere e condividere con altre persone il nostro approccio all’arte e alla registrazione della musica.
Fin dal nome che abbiamo scelto (SVaNa significa semplicemente suono, in sanscrito) è chiara la nostra attenzione e cura per rendere il suono protagonista delle musiche che registriamo e delle nostre produzioni.

Siamo convinti che la purezza del suono si raggiunga con la semplicità e l’uso sapiente delle tecnologie più avanzate e non con un dispiego di risorse esagerato che tende a snaturarlo e a renderlo eccessivamente artificiale; per questo motivo optiamo il più delle volte per una scelta stereofonica perfetta (due canali), per una tecnica di ripresa microfonica che permetta la riproduzione sonora più realistica (utilizziamo anche una versione leggermente modificata della configurazione binaurale Optimum Stereo Signal) e per una linea di segnale che garantisca il suono più pulito e preciso.

Siamo inoltre convinti che il suono sia espressione peculiare ed insopprimibile dello spazio che circonda l’evento musicale e per questo motivo reputiamo importante ambientare le nostre registrazioni in ambienti reali (chiese, castelli, auditorium, teatri) che siano dotati di una ricchezza acustica e di un riverbero che difficilmente si potrebbero ricreare in studio o per mezzo di artifici in fase di mastering.
Per usare un gioco di parole, il nostro fine è creare delle registrazioni “live senza pubblico”: live – “vive” – nel senso che vogliamo che il luogo dove si è suonato sia reale, vivo, vero e che il suono stesso possa riempirlo e colorarsi dei suoi spazi, così com’è, fuori dalle convenzioni che riguardano certa registrazione da studio.

Queste sono le semplici idee che ci animano per cercare di creare ogni volta una registrazione che non solo miri a riprodurre fedelmente il suono di un’interpretazione musicale ma – per quanto ci sia possibile – anche la sua magia e il significato profondo che essa ha avuto – ed ancora ha – per noi che vi assistavamo.